Per essere uno di noi segui la pagina ufficiale Facebook adesso

 

FONTE ROMA BASKET - NOMEN ANGELS 59-78

 

Parziali: 12-16; 22-29; 35-53

 

Fonte Roma Basket: Ranocchia A., Pasquali 6, Migliorati 11, Capobianco 7, Dell'Oca 7, Tomassini 9, Fattore 3, De Berardinis 8, Paris, Ranocchia M. 1, Pirino 5, Mantovani 2. All. Cerroni Ass. Brunetti

Nomen Angels: Faccenda 9, Di Marino 3, Bontempi, Battilocchi 11, Cassì 14, Chirichilli 18, D'Alessio 2, Ippoliti 11, Ferrigno 4, Cro 6. All. Belisario

 

Termina a Gara 2 dei quarti di finale Playoffs la stagione 2018/2019 della nostra Serie C Silver, sconfitta sul parquet del PalaFonte dalla Nomen Angels con il punteggio di 59-78. 
Quello di ieri sera è stato un match rimasto in bilico di fatto soltanto in un primo tempo durante il quale, nonostante le evidenti difficoltà offensive, i padroni di casa sono comunque riusciti a rimanere in scia degli avversari, andando al riposo lungo sul -7. Purtroppo l'assenza per infortunio di Marini, le precarie condizioni fisiche di Tomassini e Capobianco e il guaio muscolare che ha estromesso dalla sfida Dell'Oca già in chiusura di primo periodo, hanno costretto coach Riccardo Cerroni a proporre per larghi tratti quintetti evidentemente inediti, finendo con l'avere inevitabili ripercussioni sugli equilibri della squadra. Va' dato comunque merito a Chirichilli e compagni di aver saputo puntualmente approfittare delle difficoltà dei gialloblù, prima allungando sul 38-53 al 30' e poi sfiorando anche le 30 lunghezze di vantaggio nel corso degli ultimi 10 minuti di gioco. Ma ancora una volta in questa sfortunata stagione, è uscito fuori tutto il cuore di Capobianco e compagni, che hanno voluto in qualche modo ricambiare il caloroso sostegno del pubblico del PalaFonte, riuscendo quantomeno a contenere i danni e riducendo lo scarto finale sino al -19.

 

Queste le parole di coach Riccardo Cerroni al termine del match: "La delusione è tanta. Avevamo affrontato Gara 1 con grande attenzione e diciamo che gli episodi decisivi nel finale non avevano girato a nostro vantaggio. Nonostante tutto ero sicuro che davanti ad un pubblico eccezionale come quello presente ieri sera sugli spalti del PalaFonte, avremmo avuto indietro tutto quello che ci era stato tolto dalla cattiva sorte. Ma purtroppo un'annata iniziata con il grave infortunio di Alberto Aspidi, si è conclusa con la perdita di altre pedine importanti del nostro roster e questo non ci ha permesso di contrastare la fisicità della Nomen. 
Il nostro cammino in campionato termina qui, ma sono convinto che ricorderemo questa stagione per la grande voglia e l'incredibile impegno dimostrati dai miei ragazzi, che hanno fatto di tutto per riuscire a superare tutte le avversità incontrate nel corso di un'annata maledetta".

Partner

#WEAREFONTE
Top